Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /web/htdocs/www.nikosimo.it/home/nikoblog/wp-includes/cache.php on line 36 Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /web/htdocs/www.nikosimo.it/home/nikoblog/wp-includes/query.php on line 21 Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /web/htdocs/www.nikosimo.it/home/nikoblog/wp-includes/theme.php on line 540 NikoSimo » Primo piano

Archivio della Categoria 'Primo piano'

Tanananana

Lunedì 23 Maggio 2011

Margheritasost. masch. sing. - Comunemente noto con il nome alternativo “Saetta Mc Queen”, Tanananana è il protagonista del noto animation movie “Cars - motori ruggenti”.

Ex:
Babbo: “Margherita, chi sono questi due?”
Margherita: “Tanananana e Chicchello!”

(Margherita Bulla)

Paperato

Domenica 14 Novembre 2010

StefanoPart. pass. del verbo paperare (Anche in forma riflessiva: paperarsi). Indica comunemente una sequenza di azioni o incombenze da attendere al fine di conseguire l’abilitazione ad una determinata condizione o l’accesso ad un evento particolare.

Ex: Babbo: “Stefano, sei pronto per uscire?”.
Stefano: “Si babbo! mi sono paperato!”.

(Stefano Bulla)

Fratellina

Martedì 5 Ottobre 2010

StefanoDicesi comunemente fratellina una sorellina.

Ex: Margherita, fratellina mia!

(Stefano Bulla)

Pilotare

Lunedì 13 Settembre 2010

AntoDicesi comunemente pilotare l’atto di utilizzare sapientemente il personal computer o il notebook attraverso il corretto uso di mouse e tastiera.

Ex: Babbo, vuoi vedere come so pilotare il compiuter?

(Antonio Bulla)

Inshampare

Lunedì 13 Settembre 2010

AntoDicesi comunemente inshampare (pron: insciampare) l’atto di massaggiare ripetutamente il capo dopo averlo cosparso di una sostanza oleosa comunemente detta shampoo.

Ex: Mamma, mi mandi Margherita che devo inshamparla?

(Antonio Bulla)

Pastorare

Mercoledì 30 Dicembre 2009

AntoPastorare è l’atto di condurre un gregge di pecore o meno comunemente di capre di montagna.

Ex: Mamma, guarda le pecore! voglio andare a pastorarle!

(Antonio Bulla)

Pallatore

Mercoledì 30 Dicembre 2009

AntoPallatore è lo strumento atto a pallare il gelato. La pallazione (arc: pallatura) viene effettuata inserendo e strofinando ripetutamente il pallatore nella vaschetta fino a produrre una massa di gelato di forma pressoché sferoidale da porre su un cono di cialda o un’apposita ciotola.

Ex: Mamma prendo il pallatore così possiamo pallare il gelato!

(Antonio Bulla)

Palettare

Lunedì 20 Luglio 2009

AntoPalettare è l’atto che consiste nello smuovere ingenti quantità di sabbia del Poetto con il solo ausilio di un idoneo strumento denominato paletta.

Ex: mamma dopo che rastrelliamo palettiamo un po’ la sabbia!

(Antonio Bulla)

6 maggio 2009 - addio Andrea

Giovedì 7 Maggio 2009

Finalmente è uscito il sole, un’intensa giornata di lavoro, la preghiera e la messa a Bonaria con i Mercedari, i bambini a casa con Simo, un pò discoli perchè aspettano che babbo rientri da una giornata più lunga del solito, poi il rientro sull’asse mediano, via Peretti e li, davanti all’ospedale una moto, bianca, per terra…

“Ancora un’altra volta”, ho pensato, speriamo stia bene… poi a casa, dove la famiglia mi aspettava con impazienza.

Più tardi uno squillo, mia madre al cellulare: “Andrea è morto! Ha avuto un incidente davanti al Brotzu…”

Mio cugino, il primo che ho visto nascere, quel batuffolo biondo con cui ho condiviso l’infanzia poi diventato un ragazzone buono, socievole, generoso…

L’asfalto se l’è portato via, quell’asfalto tanto nemico dei motociclisti, cui molte volte perdona un’avventatezza, cui molte volte dona un’altra chance laddove un’automobilista distratto o avventato pensa: “li una macchina non ci passa” mentre una moto ci passa benissimo oppure “sto invadendo solo di poco l’altra corsia”. Questa volta l’asfalto, travestito da furgone, si è portato via Andrea.

Tante, troppe croci sulle nostre strade. Tante vite spezzate in un attimo senza un motivo, tante trame intessute e poi spezzate…

Non so come sia successo, non so chi abbia colpa, so solo che oggi una parte del mio cuore non c’è più, è volata con lui sull’asfalto.

Venite Santi di Dio, accorrete Angeli del Signore accogliete la sua anima e presentatela al trono dell’Altissimo. Maria, madre dolcissima, te l’affido, accompagnalo dinanzi al Figlio tuo e dona sollievo a zia Maristella e zio Tanino, a Sara che non ha più il suo fratellone, a tutti noi che, qui, continuiamo a percorrere le nostre strade senza più nel petto un pezzo del nostro cuore.

Immunità… Impunità…

Lunedì 26 Gennaio 2009

Stamattina Renato Soru, dopo aver depositato la querela contro Berlusconi, uscendo dalla questura, ha dichiarato: ”Il mio atto deriva dal comportamento del premier in questi ultimi giorni di campagna elettorale: è da tempo che dice delle cose che sono perseguibili. Purtroppo, in questo momento credo che sia protetto dal lodo Alfano, staremo a vedere”.

Accidenti!
Berlusconi può fare quello che vuole!
Non può essere perseguito in nessun modo!
Non è un cittadino come noi!

La Corte Costituzionale farà qualcosa, vero?