Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /web/htdocs/www.nikosimo.it/home/nikoblog/wp-includes/cache.php on line 36 Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /web/htdocs/www.nikosimo.it/home/nikoblog/wp-includes/query.php on line 21 Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /web/htdocs/www.nikosimo.it/home/nikoblog/wp-includes/theme.php on line 540 NikoSimo » 2008» Marzo

Archivio di Marzo 2008

Fiori d’arancio

Giovedì 27 Marzo 2008

Piersi ed io

Ebbene sì cari amici, finalmente ho trovato la soluzione definitiva al precariato!

Grazie al carissimo Silvio, amico di tutti gli italiani più di Topo Gigio e del mago Zurlì, di Goldrake o Mazinga, ho finalmente trovato la soluzione: sposerò Piersilvio!

Babbo Silvio non era molto daccordo per via di quella storia dei pacs e dei dico che quella banda di comunisti mangiatori di bambini volevano a tutti i costi imporre a noi italiani veri, più veri di Toto Cutugno, ma alla fine ha ceduto: Piersilvio ed io ci sposeremo con rito di scientology, così io non dovrò neanche divorziare per lo stato nè chiedere l’annullamento alla Sacra Rota (che tanto non me lo darebbe!).

Poi Silvio è pure contento che io stia seguendo le sue  impronte, anch’io come lui amante della famiglia, me ne farò più di una per godermele entrambe!

Adesso sono proprio tranquillo! Sposo un miliardario, per di più figlio di Berlusconi e mi godo la vita senza problemi, tanto il babbo di Piersi si occuperà di tener lontani da noi paparazzi, G.d.F., giudici e pure la polstrada, farà tante leggi per garantirci un futuro prospero e redditizio, a noi non resterà che frequentare qualche stalliere.

Saluti a tutti da un ormai ex lavoratore precario!

Adesso basta!

Domenica 9 Marzo 2008

Leggevo il programma del partito democratico quando la mia attenzione è stata attirata da due periodi inseriti nel medessimo contesto:

  1. Il PD intende prevenire l’accanimento terapeutico anche attraverso il testamento biologico;
  2. Il PD promuove il riconoscimento dei diritti delle persone stabilmente conviventi

ANCORA?

Dopo che le scorse elezioni sono costati 10 punti percentuale alla coalizione di sinistra insistono sul sesso degli omosessuali? Inoltre vogliono ancora legalizzare l’eutanasia?

Sono veramente stufo di questa sinistra, o centro sinistra come dicono loro, che strizza l’occhio alle minoranze per avere quattro voti in più e nasconde dietro malcelate frasi il reale intendimento delle affermazioni.

Non avete capito cosa intendo? Infatti l’ho scritto talmente male che non si capisce! Esattamente lo stesso linguaggio usato nel programma del PD!

Il punto 1 da me citato significa EUTANASIA, il punto 2 significa PACS!

Con questa posso tranquillamente dire al PD che si fotta! Lui e quell’altra manica di mafiosi che c’è dall’altra parte! Sto ancora aspettando i 2500 euro a figlio promessi da Prodi, peccato che l’amico degli italiani si sia più interessato alle abitudini sessuali di taluni cittadini italiani piuttosto che al futuro dei nostri figli e della società che dobbiamo lasciare loro in eredità.

Ognuno è libero di gestire la propria vita come gli pare (in casa propria!) ma, sia chiaro, la società è fondata sulla famiglia composta da uomo donna e dai figli e sul lavoro, tanto per citare la Costituzione! Non sulla convivenza senza responsabilità ma con tanti diritti e sul privilegio; così stanno cercando di cambiare la società i nostri simpatici uomini politici.

Quest’anno non voterò per nessuno!

  1. Non ho intenzione di sostenere chi non ha i miei stessi principi ma si vanta invece di averli!
  2. Non ho intenzione di sostenere un partito di mafiosi che fa le leggi per scamparsi la galera!
  3. Non ho intenzione di sostenere un partito di imbecilli che sono capaci di fare soltanto opposizione senza avere delle proprie idee per risolvere i problemi!
  4. non ho intenzione di sostenere un partito che ha come candidato premier un divorziato risposato che si fregia del titolo di protettore dei principi cristiani salvo poi farsi i cavolo propri (politicamente e privatamente) infischiandosene dei principi cristiani! (E in questa categoria ci rientra anche un candidato premier che oltre ad essere divorziato risposato ha anche fatto abortire la moglie ed è osannato da comunione e liberazione)
  5. Siete una massa di profittatori che spartiscono le poltrone fra i propri “amici” altro che criteri meritocratici, altro che “Stop alle nomine clientelari e partitiche”.

Poi c’è Grillo, un’altro! Ci mancava solo lui per completare il minestrone!
Poi c’è pure Mastella: nessuno lo candida, ‘ta lastima!