Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /web/htdocs/www.nikosimo.it/home/nikoblog/wp-includes/cache.php on line 36 Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /web/htdocs/www.nikosimo.it/home/nikoblog/wp-includes/query.php on line 21 Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /web/htdocs/www.nikosimo.it/home/nikoblog/wp-includes/theme.php on line 540 NikoSimo » 2008» Aprile

Archivio di Aprile 2008

Javameeting e una chiacchierata

Lunedì 28 Aprile 2008

Martedì scorso sono andato al java meeting (bravissimi Fabrizio e Alessio), durante una delle presentazioni discutevo con Sandro circa l’uso dell’attributo language della direttiva page dei JSP:  non ci è mai capitato di usarlo o vederlo valorizzato se non con il valore java. Abbiamo concluso che il tag era probabilmente presente per compatibilità o per fornire funzionalità non implementate, ebbene è “quasi” così.
Mi sono documentato, e in effetti l’attributo language è supportato per consentire all’architettura JSP di essere estesa per supportare scriptlet lato server.
Tutti gli engine compatibili con la versione JSP 1.1 e ss. devono supportare il valore java dell’attributo. I singoli engine possono però implementare il supporto di altri linguaggi, è il caso, per esempio, di JRun che, dalla versione 3.0, supporta i valori java e javascript.
Nel caso si usi il linguaggio java JRun provvede a compilare il JSP generando il servlet relativo, nel caso si utilizzi il linguaggio javascript JRun, inizializza un’engine per script all’interno del servlet generato. Tale engine è specifica di JRun.
Resto comunque dell’opinione che non si debbano mischiare i linguaggi e che javascript stia benissimo dove si trova, se usato, lato client!

E alla fine ho votato anch’io!

Lunedì 14 Aprile 2008

Ebbene si, dopo una lunga e sofferta meditazione ieri alla fine ho deciso di andare a votare per il PD…

Benchè i miei ideali vadano ben oltre le promessucole dei nostri amici capigruppo dei vari partiti e partitini, un articolo del nostro Vescovo, Mons. Mani, mi ha condotto a rivedere le mie conclusioni e tornare al motivo fondamentale per cui ho, in passato, dato la mia preferenza alla coalizione di sinistra: in fondo si tratta di uomini, non sono perfetti e nessuno può pensarla esattamente come me!

L’importante è che io, responsabilemente, vigili sull’operato dei miei rappresentanti e mi adoperi perchè essi non commettano errori troppo gravi o irrimediabili.

Ringrazio l’amico Alberto (che ringrazio) che mi ha fatto leggere l’articolo di monsignore, mi spiace per lui che intendeva convincermi a votare per la coalizione del Popolo delle Libertà, ma ciò che vi era scritto mi ha portato a vedere le cose in modo ben diverso.

Per quanto l’articolo dicesse di valutare singolarmente i candidati, cosa impossibile perchè il “porcellum” ce lo impedisce, ho trovato sul sito di Beppe grillo la “profezia del Grillo”: l’elenco del governo che verrà.

Nonostante che Beppe attribuisca la vittoria alla Camera al centro destra, ho potuto leggere i nomi di coloro (del PD) la cui presenza in un futuro governo è maggiormente probabile, devo dire che parecchi nomi mi sono piaciuti e, nonostante la presenza dei radicali (ma perchè ce li hanno fatti entrare poi) mi ritengo in percentuale abbastanza rappresentato dalla coalizione di centro sinistra.

Concludo citando la frase dell’articolo del Vescovo che ha maggiormente contribuito alla mia decisione, inoltre tale frase costituisce anche l’indicazione più importante nell’articolo stesso.

Credo che, prima di tutto, dobbiamo votare persone oneste. Si tratta di amministrare la cosa pubblica, per questo si richiede che il candidato abbia dimostrato capacità di gestire la propria famiglia e le cose personali. E’ quanto S. Paolo richiede per il Vescovo… [mons. Giuseppe Mani]

Grazie a chi mi ha aiutato e speriamo bene